mercoledì 25 agosto 2010

il gomasio... un insaporitore veramente speciale


Il gomasio è un condimento composto da due semplici ingredienti: il sesamo e il sale.
Molto gustoso, ha la proprietà di salare i cibi con pochissimo sale, oltre essere ricco di importanti principi nutritivi contenuti nei semi di sesamo. (qualche notizia in più qui)
Secondo la cucina macrobiotica ha anche proprietà curative.

Trasforma un piatto di verdure al vapore o una pasta con olio in una portata veramente speciale.

Per i miei figli è una vera festa quando si mangiano patate bollite con un'abbondante spolverata di gomasio.

Si trova anche già pronto nei negozi di alimenti naturali, ma non ha niente a che vedere con quello preparato in casa.


GOMASIO
30 cucchiaini di semi di sesamo
1 cucchiaino di sale marino

  • In un colino, sciacquare i semi di sesamo e scolarli bene. Trasferirli in un pentolino a fondo spesso e scaldare a fuoco medio/alto fino a quando comincia a scoppiettare. Abbassare la fiamma al minimo (meglio ancora con uno spartifiamma) e cuocere per circa 30 minuti. A questo punto verificare la cottura: schiacciare un semino tra il pollice e l'anulare, se si sfarina aggiungere il cucchiaino di sale e proseguire la cottura per altri 5 minuti (sempre a fiamma bassissima).
  • Trasferire i semi in un mortaio e lasciare riposare per 10 minuti. (Ci vorrebbe un apposito mortaio di terracotta zigrinato all'interno, ma il classico mortaio va benissimo). Schiacciare, utilizzando il pestello in senso orario fino a quando il 70% circa dei semi è ridotto in polvere.
  • Conservare in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, mantiene i principi nutritivi per 4/5 giorni, ma si conserva a lungo, anche se perde progressivamente l'aroma.

(suggerito da serena, cugina macrobiotica)


1 commento:

Alice4161 ha detto...

Interessante questo post!!