martedì 22 aprile 2008

Camperisti per caso o per sbaglio? La nostra prima gita in camper.


Venerdì ore 16.30 dopo scuola e asilo tutti pronti per la partenza.
Camper maxi a noleggio pronto in cortile.
Meta della gita: Gardaland e altri parchi dei divertimenti nella zona.
Meteo: incerto, pioggia.

Carichiamo il camper di generi di sopravvivenza di ogni tipo, alimentari e non (ho capito dopo che avremmo potuto viaggiare 15 giorni senza che ci mancasse nulla).
Viste le previsioni del tempo mi sono organizzata anche per la pioggia: 6 ombrelli, mantelline, varie scarpe di ricambio, impermeabili e cappellini.
Il camper era già strapieno.
In più, dato che i bambini sono ancora piccoli, i 4 seggiolini da auto.
Ci sitemiamo, tutti cinturati e partiamo.
Alla partenza, per salutarci, ci sono i nonni, gli zii, e vari vicini di casa ai lati della strada che fanno ciao con la mano al nostro passaggio.
I bambini sono elettrici, da giorni aspettano questa gita con il camper!
Ce l'abbiamo fatta. Siamo partiti. Luigi e elena seduti nel senso di marcia perchè patiscono il mal d'auto, laura e alessandro di fronte, io e papà nella cabina.
Sorpassando il primo camion alessandro dice "mamma... guarda.... un camion al contrario!!!"
Dopo pochi minuti luigi già si lamenta "mamma ho voglia di vomitare... mi fa male la testa..." laura: "mamma ale mi ha dato un morso al dito, io non gli ho fatto niente..." elena:"mamma, mi scappa la pipì!!!!" "elena, l'hai fatta prima di partire..." "..ma mi scappa tantissimo!!!!"
1° fermata: 10 minuti dopo la partenza per necessità fisiologiche, così anche luigi scende a prendere un po' d'aria, chissà che non gli passino mal di testa e nausea!!
Riprendiamo la marcia, guardo lo specchietto retrovisore e vedo uno sportellino che sta per volare via, che cosa sarà? Da veri inesperti non ne abbiamo idea, meglio fermarsi:
2° fermata: 15 minuti dopo la partenza per chiusura sportellino presa elettrica.
Si riparte, credendo questa volta di fare un tragitto un po' più lungo, ma... dal tappo della cistena vediamo che esce dell'acqua.
3° fermata: 20 minuti dopo la partenza per controllo serbatoio acqua. Tutto ok.
Questa volta si riparte e in un baleno (!?!) arriviamo al casello, strada percorsa: 30 km!!!!!

Ripartiamo, finalmente sembra tutto a posto.
"mamma metti la musica????"
"certo, cosa volete?" errore, a casa nostra mai dare la possibilità di scegliere. Dopo aver discusso sul cd da ascoltare, scelgono: il coccodrillo come fa. Metto la musica pensando che la quiete durasse almento 10 minuti!!! Invece tutti in coro "mammaaaa, non si sente nienteeeeeee" disastro: le casse sono solo nella cabina guida e nel camper non si sente realmente nulla!!! Io e papà abbiamo dovuto ascoltare tutto il cd a palla; vibravano persino i finestrini!!!
Finalmente finisce, riesco a convinverli e spengo la musica, loro si sono messi a giocare tranquillamente e il viaggio è proseguito senza ulteriori intoppi. Da non credere!!!
Arriviamo, ci sitemiamo in campeggio.
Piove!! Non si può mettere il naso fuori. Ci sono i letti da fare, sistemare ancora alcuni bagagli, il tutto con 4 bambini e un marito che girano a vuoto nei 15 mq disponibili. Ce la facciamo anche questa volta!!!
Tutti a dormire!!!
Ha piovuto tutta la notte, ma al mattino il tempo era in miglioramento. verso le 10.00 c'era il sole. Grazie!!!
La vacanza è andata benissimo: sabato al parco Moviland, la cena al Castello medioevale con spettacoli dei cavalieri a cavallo; domenica a Gardaland; lunedì rientro in serata.
Io non sono amante dei parchi giochi, luna parck, ecc., ma questa mini-vacanza era tutta per loro e mi sono divertita anche io!
Ma quando ci sarà una vacanza per la mamma? Magari in un bel centro benessere? Chissà.

5 commenti:

daniela ha detto...

Sapevo che non avresti tardato a racontarci dell'avvenura... essendo stata tra i vicini di casa che hanno fatto ciao ciao con la manina l'aspettavo con ansia.
Problema: oggi pomeriggio quando ci vedremo fuori dalla scuola io saprò già tutto. Nota di consolazione: noi nella nostra prima gita in camper lo sportellino lasciato aperto lo abbiamo proprio fatto staccare e raccolto dopo una retromarcia di qualche chilometro!!

anna ha detto...

scusa cara ma mi sono fatta davvero troppe risate!!!! sarà che racconti troppo bene, comunque ti ero vicina ad ogni parola...noi in camper non ci siamo ancora andati ma quando ci si muove in 6 è davvero dura!!! e te lo dice una che si incasina da matti anche solo per un pomeriggio dai nonni!

emilia ha detto...

Mi sembrava di leggere le comiche di Stanio e Onlio quando dovevano partire ma avevano mille intoppi. Ricordo:''arrivedorciiii''. Mi hai fatto ridere. Immagino pero' la bella soddisfazione nel vedere i bambini che si divertono. Ciao

Ely ha detto...

mamma mia che super-avventura, ti capisco di solito tutti si riposano meno che la mamma ma è così e non ci si può fare nulla, però è stato molto divertente leggere le vostre avventure! e la prossima sarà in un centro benessere? magari tra 10 anni? songare non è proibito :-))) ciaoo

isabella ha detto...

Ebbene sì così è la vita di famiglia, è così che ci si diverte. A me fa un po' ridere chi ti parla della coppia e dei propri spazi. Noi spesso stramazziamo sul letto senza avere la forza di guardarci in faccia dalla stanchezza, ma ci teniamo sempre per mano. I nostri amici amici sono come noi, persone normali, mica tanto facili trovarle però!
Viva le gite al vomito! il pulcino ballerino ballato in cucina!, e anche i nonni hanno ripassato l'arca di Noè