mercoledì 23 aprile 2008

Il dado vegetale casalingo


Ho sempre comprato dadi vegetali biologici, senza glutammato e assolutamente naturali, ma infondo infondo non ero soddisfatta, avevo la sensazione di usare un alimento poco sano.
Quando ho letto questa ricetta (non ricordo dove) mi sono subito messa all'opera:

ingredienti
300 gr di sale marino grosso
300 gr di verdure miste: sedano, carota, zucchino, cipolla, scalogno
un mazzetto abbondante di erbe aromatiche: rosmarino, salvia, basilico, prezzemolo

Trito le erbe aromatiche e le verdure.
In una pentola in acciaio a fondo spesso metto le verdure, le erbe aromatiche e il sale.
Faccio cuocere 40 minuti a fuoco basso per disidratare le verdure.
A fine cottura frullo a lungo per ottenere un composto fine e compatto.

Con queste dosi si ottiene un barattolino tipo bormioli da 250 grammi.
Si conserva in frigorifero molto a lungo, grazie all'abbondante quantità di sale.

Dopo averlo preparato la prima volta, alla vista non mi ispirava per niente. Infatti è rimasto in frigo inutilizzato per diverso tempo, fino a quando un giorno, rimasta senza il solito dado biologico, l'ho provato.
Da quel momento lo uso sempre per preparare brodi vegetali per il risotto o per aiutare la cottura degli arrosti, ma anche al posto del sale in un semplice sugo di pomodoro o nel ragù.
E' da utilizzare in piccole dosi perchè è molto saporito.
E i dadi biologici sono spariti dalla mia cucina!
Posted by Picasa

7 commenti:

emilia ha detto...

Anche io faccio il dado casalingo ma non lo cuocio, provero' pero' la tua versione.

anna ha detto...

e brava Paola! anche io faccio il dado da tempo xò con il Bimby. Prova anche quello di carne, è davvero ottimo! da quando uso quello casalingo ti assicuro che non ho più comprato dadi al supermercato...mi sembrano davvero schifezze!

NUVOLETTA ha detto...

Sicuramente questo dado naturale non fa male come quello industriale! vorrei provare a farlo....

Ely ha detto...

questo lo voglio fare, ho la ricetta del bimby ma mi sembra pressapoco la stessa :-)

Elena ha detto...

Scusa la domanda ma le verdure le metti senza l'acqua?? Mi sembra impossibile...non si attaccano al fondo?? Io ho provato a farlo mettendo più verdure, meno sale e facendo cuocere nella pentola a pressione con acqua...mi è rimasto un poco acquoso e meno salato. :-( Aiutami così quando lo rifaccio non sbaglio

paola ha detto...

Per Elena
le verdure le metto senza acqua. La pentola deve essere in acciaio, di quelle con il fondo pesante.
Vai sicura, non si attaccano, ne si bruciano. Il sale estrae l'acqua dalle verdure, quindi bisogna cuocerle fino a che siano ben disidratate.
Se segui la ricetta non avrai brutte sorprese.
Ciao paola

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte
so che e' un post vecchissimo, ma vorrei cimentarmi... mi sapete dire quanto tempo si puo' poi conservare in frigo?
Grazie a tutte
Barbara